29/01/2021   Raul Gonzalez (MEX): "Attualizzare la regola della marcia" (studio di alcuni anni fa)






 

 

 

Già avevamo informato i nostri lettori della serata trascorsa ad Ostia con Raul Gonzalez ed altri colleghi giudici di marcia di livello internazionale e allenatori dibattendo sui problemi che, da sempre, sono parte integrante del giudizio.

 

Già abbiamo avuto modo di proporre ai nostri lettori indicando i punti cardine della marcia per Gonzalez, che sono:

  • fluidità
  • corretto movimento delle anche (che lui chiama "afloçamento")
  • spinta prolungata
  • e attacco della gamba avanzante estesa

Raul non ha mai accettato quel “paso de la bicicleta” che da qualche anno si vede proliferare da più parti.

 

Ci aveva promesso che, appena tornato a casa ci avrebbe inviato un suo studio di qualche anno fa.

Avrebbe voluto presentarlo direttamente al Race Walking Committee e poi al Council, perché, a suo avviso l’allora Regola 230 necessitava di un aggiornamento, per renderla più consona ai tempi attuali, ma poi le occasioni di incontro non si concretizzarono e allora rimase uno studio teorico.

 

Però le motivazioni che lo hanno spinto a questo studio sono da lui state completamente recepite e fanno parte dei suoi allenamenti con il gruppo di atleti che attualmente sta seguendo.

 

Lo studio segue le linee della regola 230 di qualche anno fa, con dei richiami di gestualità e commenti.

Sono particolarmente interessanti per quanto riguarda la tecnica di marcia le pagine 2, 3 e dalla 5 alla 11 

Raul Gonzalez le definisce come punto obbligato per una “marcia più pulita e corretta”.

 

Altro punto di interesse, è quello indicato al punto 4c.

Già dibattuto tra la fine degli anni 1980 e i primi anno 1990, quando una corrente di opinione, tra le quali quella del Messico sotto la guida del prof. Jerzy Hausleber proponeva per la squalifica di un atleta la maggioranza dei giudici operativi in quella gara.

Allora, con la contrarietà di molti paesi tra i quali la quasi totalità dell’Europa, non se ne fece nulla.

Ai giorni d’oggi con l’introduzione della Zona di Penalità questo argomento assume un peso molto inferiore.

 

Proponiamo quindi alla lettura dei nostri lettori questo documento (in lingua spagnola, ma di facile interpretazione) che Raul Gonzalez ci ha inviato.

Una lettura interessante, valida anche al giorno d’oggi.

 

 

 

Lo studio di Raul Gonzalez (in spagnolo): clicca qui

 

 

 

 

 



Condividi su facebook