24/01/2021   Ostia (ITA): Più forti del libeccio del Mar Tirreno






 

 

Sono le 7:30 di una mattina che non promette nulla di buono.

Dalle finestre dell’Hotel sul lungomare di Ostia si vede in mare increspato da onde che superano il metro (e forse anche due).

E’ in corso una di quelle libecciate da sud-ovest che spesso stravolgono questa zona del Tirreno.

Ci avviamo verso la partenza della gara di marcia posta nel Porto Turistico che dista non più di 100m dall’Hotel tutti imbacuccati e percorriamo verso la zona di partenza e arrivo un rettilineo lungo di circa 950m.

Una canna di fucile, piatta, ma sentiamo il libeccio che ci soffia in fronte.

Sarà dura, penso tra me e me.

 

Le previsioni sono incredibilmente contrarie.

Vento medio a 45km/h con raffiche anche oltre i 60km/h; temperatura 12° in aumento, umidità 70%.

Il Delegato Tecnico decide assieme agli organizzatori per un rinvio delle gare di 30 minuti.

 

 

35km donne

 

Cinque avventuriere partono alle 10:08.

Si capisce subito che non è giornata basta vederle arrivare con il vento in faccia sul rettilineo di arrivo; a fatica riescono a mantenere la posizione eretta.

Gianni Perricelli, l’allenatore di Eleonora Anna Giorgi, dice subito che l’obiettivo di esprimersi attorno alle 2:45:00 è un’utopia.

 

Finiranno nell’ordine:

Primo posto a Eleonora Anna Giorgi (ITA) in 3:00:21

Secondo posto a Lidia Barcella (ITA) in 3:02:02 che a Grosseto il 26.1.2020 aveva fermato il cronometro in 2:58:44

Terzo posto a Federica Curiazzi (ITA) in 3:10:57 che nonostante questo vento ottiene  on tempo simile a quello di Grosseto il 26.1.2020 quando aveva fermato il cronometro in 3:10:09

Quarto posto a Annalisa Russo (ITA) in 3:15:15

Quinto posto a Beatrice Foresti (ITA) in 3:15:40

 

 

 

 

50km uomini

 

Inizio alle ore 10:31 con 12 atleti alla partenza.

Il vento avrà forse meno raffiche, ma è sempre impietoso attorno ai 40km/h.

In compenso comincia a fare capolino qualche raggio di sole.

A fine gara alle 15:16 la giornata sarà primaverile ed il vento sarà accettabile a meno di 10km/h.

 

Subito in testa i due favoriti: Michele Giupponi e Andrea Agrusti, e dietro a loro u gruppetto con Teodorico Caporaso, Marco De Luca, Stefano Chiesa, Leonardo Dei Tos, Alexandros Pamamichail (GRE).

 

Le prime due ore di gara dicono molto poco, salvo che la Giuria Internazionale ha squalificatp Stefano Chiesa e ha fermato nella Zona di Penalità per 5 minuti di Teodorico Caporaso. L’atleta parla con il suo allenatore e medita di abbandonare la gara. Passa i cinque minuti continuando a muoversi all’interno della Zona di Penalità, e poi quando manca qualche secondo allo scadere decide di continuare. Non sa ancora quanto quella decisione sia stata saggia.

 

Ai 35km la coppia Agrusti-Giupponi si è disunita, con Giupponi che guida con una decina di metri.

In poco tempo escono di scena sia Agrusti, che De Luca. Poco prima si erano fermati falcidiati dal libeccio Dei Tos e Micheletti.

Ai 40km Matteo Giupponi va in crisi (farà gli ultimi 10km in più di un’ora).

Da dietro sbuca Teodorico Caporaso al quale la sosta nella Zona di Penalità è stata la sua fortuna, e va verso la vittoria.

 

Primo posto a Teodorico Caporaso (ITA) in 4:01:14

Secondo posto a Alexandros Papamichail (GRE) in 4:02:43

Terzo posto a Michele Antonelli (ITA) in 4:06:05 che a poco meno di 250m dal traguardo supera un esausto Matteo Giupponi (4:06:05) e lo sorpassa per 56”.

 

 

 

 

 

20km uomini

 

Si era a conoscenza dell'elevato valore degli atleti del Messico (Julio Salazar Enriques e Jesus Tedeo Vega Ortiz) che sono stati accompagnati da quel monumento di ex atleta che risponde al nome di Raul Gonxzalez.

Si era anche a conoscenza del valore di Mar Tur (ESP) che vanta un personal best di 1:22:46 fatto a Taicang (CHN) il 4.5.2014.

Erano questi appunto i favoriti assieme e Federico Tontodonati (ITA) e Francesco Fortunato (ITA).

 

La gara ha confermato il pronostico nonostante l’assenza di risorti cronometrici di buon livello.

 

Vittoria a Julio Enriquez Salazar (MEX) in 1:23:39 (personal best di 1:20:24 stabilito a Pedebrady, CZE il 9.4.2016)

Secondo posto a Marc Tur (ESP) in 1:24:28

Terzo posto a Jesus Tadeo Vega Ortiz (MEX) in 1:24:36

Quarto Federico Tontonati (ITA) in 1:24:45

Quinto Francesco Fortunato (ITA) in 1:27:46 che vista la sua stazza filiforme ha patito il vento più degli altri

 

 

20km U20 uomini

 

Vittoria a Gabriele Gamba (ITA) in 1:32:19

Secondo posto a Filippo Antonio Capostagno (ITA) in 1:33.47

Terzo posto a Nicola Lomuscio in 1:35:23 (dopo una sosta nella zona dei penalità per 2 minuti)

Quarto posto a Daniele Breda in 1:37:00 (dopo una sosta nella zona dei penalità per 2 minuti).

 

 

20km donne

 

A nostro avviso la gara più bella della giornata sia sotto il profilo tecnico che sotto quello della battaglia fra le prime tre atlete del podio.

 

Vanno subito in testa Valentina Trapletti e Nicole Colombi che ai 5km hanno un buon vantaggio su Mariavittoria Becchetti.

Le altre sono molto staccate.

Ma il passo messo in essere dalla Colombi non convince del tutto la giuria che la carica di due red cards.

Quando mancano 6km alla fine (3 giri) Valentina Trapletti è in testa con una cinquantina di metri su Nicole Colombi che a sua volta ha un vantaggio di circa 30 metri su Mariavittoria Becchetti.

Nella zona riservata ai tecnici qualcuno azzarda: “vincerà la Becchetti”.

Mai profezia è stata più esatta.

 

Gli ultimi tre giri della Becchetti sono uno spettacolo di tecnica che nel dopo gara riceve anche i complimenti della giuria internazionale. 

Per questo motivo abbiamo voluto oggi riservarle la foto di copertina.

 

Vittoria quindi a Mariavittoria Becchetti (ITA) in 1:34:09

Secondo posto a Valentina Trapletti (ITA) in 1:34:22

Terzo posto a Nicole Colombi (ITA) in 1:35:30

 

 

20km U20 donne

 

Vittoria ad Alessia Titone (ITA) in 1:48:43

Secondo posto a Anna Ferrari (ITA) in 1:51:03

Terzo posto na Francesca Liviani (ITA) in 1:53:58

 

 

10km U18 allievi

 

Vittoria ad Diego Giampaolo (ITA) in 46:53

Secondo posto a Tommaso Carucci (ITA) in 47:21

Terzo posto a Giorgio Lauria (ITA) in 50:00

 

 

10km U18 allieve

 

Vittoria ad Giulia Gabriele (ITA) in 52:17

Secondo posto a Verdiana Casciotti (ITA) in 52:40

Terzo posto a Giada Traina (ITA) in 53:07 dopo una sosta di60" nella zona di penalità

 

 

 

 

Risultati ufficiali - Official result

 

 

 



Condividi su facebook