29/04/2020   La marcia Italiana piange Luigi De Rosso






 

 

Non è più tra noi un’altra gloria della marcia italiana: Luigi De Rosso.

 

Luigi De Rosso era uno dei quattro atleti veneti, insieme ad Adolfo Consolini, Carlo Lievore e Pier Luigi Cazzola, che parteciparono all’Olimpiade di Roma 1960.

 

Nato a Velo d’Astico (Vicenza) fra pochi giorni (5 maggio) avrebbe compiuto 85 anni. 

 

Luigi De Rosso è giunto 22° nella 20km di marcia di quella storica edizione dei Giochi romani con il tempo di 1:45:05 dietro al compagno di squadra Stefano Serchinic (1:43:59). L’altro italiano in gara era stato Gianni Corsaro che arrivò 26° in 1:46:47. 

 

Oltre alla partecipazione olimpica, Luigi De Rosso, vanta un secondo posto ai Mondiali Militari e numerosi piazzamenti sul podio tricolore. 

 

La sua parabola d’atleta coincise, purtroppo per lui che prediligeva la 50km, con quella di Abdon Pamich, che, dall’alto del suo talento, gli sottrasse molte vittorie. 

 

Conclusa la carriera agonistica, Luigi De Rosso è stato tecnico delle Fiamme Oro di Padova.

 

 

 

 

 



Condividi su facebook