06/03/2020   Erfurt (GER): Andreas Janker e Josephine Alisa Grandi campioni Indoor della Germania






 

 

Lo scorso venerdì sera si sono svolti a Erfurt (GER) le due gare di marcia dei Campionati Indoor della Germania.

In Germania le due prove di marcia usualmente vengono integrate nei Campionati Master per dare una maggiore visibilità ai pochi atleti che generalmente si presentano alla partenza, sebbene i nostri amici tedeschi abbiano una squadra che non può essere certamente definita di seconda categoria.

E così è stato anche quest’anno.

I vincitori hanno beneficiato dell'assenza dei migliori atleti del DLV che stanno preparando i Campionati Mondiali di Marcia a squadre in Sud-Africa.

Tra loro ci sono i due vincitori dello scorso anno: Christopher Linke e Teresa Zurek.

 

 

5.000m indoor uomini

 

Al via si presentano in quattro.

 

Va subito in testa a guidare la gara Jakob Johannes Schmidt (GER) assieme a Andreas Janker (GER) e a Johannes Frenzl (GER).

Smith mantiene la leadership della gara per tutta la sua durata con questi passaggi ogni 1.000m:

- 1.000m: 4:00:00

- 2.000m: 8:18:93 (4:18.93)

- 3.000m: 12:32.27 (4:13.34)

- 4.000m: 16:49.53 (4:17.26)

 

Il giovane atleta tedesco (anno di nascita 2001) che vanta sulla distanza un personal best di 21:46.79 stabilito ad Halle (GER) il 1.3.2019 e che questa stagione aveva già fatto segnare un buon 21.54.75 ai Campionati nazionali U20 (Neubrandenburg, 16.2.2020) stava per coronare il suoi sogno di vincere il titolo assoluto della Germania.

Ad onor del vero l’aveva già coronato, in quanto aveva tagliato il traguardo in prima posizione, quando dall’arbitro al video recording è giunta la squalifica per aver infranto l’ex Reg. 163.3(b) (ora Reg. 17.3.2).

Tale squalifica è stata poi anche comminata a Johannes Frenzl (GER).

 

La vittoria è quindi andata a Andreas Janker (GER) che ha terminato la gara in 20:51.77

Secondo posto a Steffen Borsch (GER) in 21:42.77

 

Ci sia permesso di sorridere su queste due squalifiche, ricordando un caso analogo: quello dei Campionati Italiani Indoor U18 svoltisi ad Ancona lo scorso 15.2.2019 quando nella serie dei migliori allievi U18, quando su 12 atleti allo start ne furono squalificati 4 per la stessa infrazione.

Come al solito succede in Italia qualche allenatore di atleti squalificati non accettò serenamente questo verdetto e cominciarono le solite polemiche rivolte ai giudici con il solito refrain: “già sono in pochi a fare la marcia, se li squalificate anche per queste infrazioni secondarie fra un po’ non avremo più marciatori”.

Sorridiamo perchè non sappiamo se in Germania qualcuno avrà avuto lo stesso atteggiamento di protesta.

Ci permettiamo di ricordare che non è il vantaggio ottenuto la discriminante sottostante a queste squalifiche, ma il rispetto stesso della Regola. Il non farlo porterebbe al caos.

Da parte nostra quindi non possiamo fare altro che schierarci a favore dei due arbitri al video recording che si sono fatti carico di questa responsabilità sia ad Ancona che a Erfurt.

 

 

 

3.000m indoor donne

 

Al via si presentano tre atlete.

 

Va subito in testa a guidare la gara Josephine Alisa Grandi (GER) che manterrà la leadership della gara per tutta la sua durata con questi passaggi ogni 1.000m:

- 1.000m: 4:40.35

- 2.000m: 8:18:93 (4:49.23)

- ultimi 1.000m in 4:51.24

 

Sua la vittoria in 14:20.82. Ma la giovane tedesca (anno di nascita 2.000) avrà certamente avuto tempo di riflettere nel suo dopo gara visto che non ha abbassato il personal best per soli 77/100 di secondo (14:20.05, ottenuto a Berlin, GER il 15.1.2015).

 

Secondo posto a Sara Friedrich GER) in 14:22.10 nuovo personal best (precedente di 14:29.92 stabilito a  ai Campionati nazionali U20 di Neubrandenburg, 16.2.2020).

Terzo posto a Alina Leipe (GER) in 15:23.98

 
 
 
 
 
 
 
 
 


Condividi su facebook