22/02/2020   Ancona (ITA) - Valentina Trapletti e Francesco Fortunato vincono il titolo Italiano Indoor - Ottimo tempo di Nicola Lumuscio






 

 

 

La prima giornata dei Campionati Italiani Assoluti Indoor ci riserva le due gare di marcia sulle tradizionali distanze dei 3.000m indoor donne e dei 5.000m indoor uomini

 

 

3.0000m indoor donne

 

 

Non c’era alcun dubbio, visto il parterre degli iscritti, che il titolo darebbe andato a Valentina Trapletti.

L’incognita era solamente la performance che lei avrebbe ottenuto.

 

Partenza sul passo di 4:23.3/km, e già subito si delinea il distacco con le altre atlete.

In seconda posizione è Lidia Barcella (ITA).

Valentina Trapletti accelera però l’andatura durante i secondi 1.000m nei quali il suo parziale è di 4:16/km. Transita infatti ai 2.000m in 8:39:5 (4:16.2 i secondi 1.000m)

Gli ultimi 1.000m sono ancora più veloci per l’atleta lombarda (4:14.11) che vince la gara ed il titolo Indoor in 12:53.61

 

Secondo posto per una volitiva Lidia Barcella (ITA) in 13:40.13

Terzo posto a Ilaria Camilla Galli (ITA) in 14:02.90

 

Otto atlete hanno preso parte alla gara e tutte l’hanno portata a termine

 

 

 

 

 

5.000m Indoor uomini

 
 
Anche la gara degli uomini aveva un vincitore designato: Francesco Fortunato.
Ma in questa gara era molto interessante vedere le reazioni di Fortunato e di Leonardo Dei Tos, il primo che di solito gareggia sulla 20km, il secondo che invece tenta la qualificazione ad alto livello nella 50km.
I loro personal best dicono di:
- Francesco Fortunato: 18:47.63 ottenuto ad Ancona il 16.2.2019
- Leonardo Dei Tos: 19:16.34 ottenuto a Padova il 21.2.2015.
 
Subito alla partenza Francesco Fortunato parte con il suo passo fluido e veloce e stacca tutti gli altri
Questi i suoi passaggi ogni 1.000m:
- 1.000m 3:53.2
- 2.000m 7:42.3 (3:49.1)
 
In seconda posizione si insediano Leonardo Dei Tos e Jose Manuel Perez Rubio (ESP) giovane e bel marciatore spagnolo che ha voluto provare una gara indoor in Italia, arricchendo così il parterre dei partenti.
Poco prima dei 3.000m iniziano gli interventi della giuria. Successivamente, in un breve lasso di tempo, uno dopo l'altro tutti e tre i portacolori della Firenze Marathon, Ettore Grillo (ITA), Niccolò Coppini (ITA) e Andrea Cosi (ITA) subiranno la stessa sorte.
 
In testa la situazione è sempre la stessa:
Fortunato passa ai 3.000m in 11:29.5 (3:47.2)
Lo seguono Jose Manuel Perez Rubio (ESP) e Leonardo dei Tos: entrambi mostrano un bel gesto tecnico, e questo al meno fa estremamente piacere.
Ai 4.000m Francesco Fortunato passa in 15:13.0 (3:43.5).
Nel frattempo, dietro a lui Leonardo Dei Tos ha giuadagnato una decina di metri sullo spagnolo che fra l'altro viene raggiunto e tallonato da un volitivo Aldo Andrei (ITA).
 
Ultimi 1.000m coperti da Francesco Fortunato (ITA) in 3:37:22.
Sua la vittoria in 18:50.22, di un soffio sopra il personal best. 
Secondo posto a Leonardo Dei Tos (ITA) in 19:44.62
Terzo al traguardo è Jose Manuel Perez Rubio (ESP) in 20:46.08 (ha un personal best sulla distanza outdood di 20:11.88, stabilito a Elche, ESP il 28.4.2018).
Il bronzo dei Campionati Italiani va a Aldo Andrei (ITA) in 20:46.90 nuovo personal best: precedente di 20:59.49 ottenuto ad Ancona in occasione dei Campionati Italiani U20 lo scorso 8.2.2020.
 
C'è ancora tempo per un solo atleta: Nicola Lomuscio (ITA) che la scorsa settimana aveva già vinto qui ad Ancona il titolo italiano U18 e che oggi, con il suo quarto posto, ottene il proprio personal best, ma soprattutto la miglior prestazione italiana U18 maschile in 20:54.38.
Si sa che i record sono fatti per essere poi battuti, e quindi l'averlo battuto non dovrebbe stupire, ma questo sui 5.000m indoor apparteneva ad uno dei nomi più noti della marcia italiana e resisteva da ben 35 anni e 20 giorni. Era stato stabilito a Genova il 2.2.1985 e apparteneva a Giovanni de Benedictis.
 
 
 
(Foto di Giancarlo Colombo per Fidal)
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Condividi su facebook